MacOS Big Sur rivela che Apple odia segretamente la tua VPN e il tuo firewall

Secondo Wardle, il Mac App Store a Big Sur è in grado di bypassare qualsiasi firewall configurato da un utente in quanto il suo traffico è invisibile ai firewall. Ciò ha gravi implicazioni per la sicurezza per le organizzazioni che hanno configurato firewall per impedire a determinate applicazioni di utilizzare le proprie reti aziendali.

Ignorare firewall e VPN

L’agenzia di stampa Apple Term ha scritto una storia su questo tema a metà ottobre al fine di portare l’attenzione su di esso in vista del rilascio ufficiale di Big Sur. Tuttavia, in un aggiornamento alla sua storia, Apple Term ha spiegato che il problema esiste ancora, dicendo:

“Dalla pubblicazione originale di questo articolo, macOS Big Sur è uscito dalla versione beta ed è stato rilasciato al pubblico. Nonostante questo, non vi è alcuna indicazione che Apple ha cambiato il suo comportamento.”

In un tweet, Wardle ha mostrato come i criminali informatici potrebbero utilizzare il malware per sfruttare facilmente il divario tra le applicazioni Apple e i firewall degli utenti. In questo modo, potrebbero quindi inviare i dati personali degli utenti a server remoti che mettono a rischio sia la loro privacy che la loro sicurezza.

Al momento, è ancora difficile capire perché Apple renderebbe le proprie applicazioni esenti da firewall e VPN. Alcuni credono che sia dovuto a problemi di licenza, mentre altri pensano che l’azienda vuole mantenere i dati e il traffico dalle sue applicazioni fuori dai server VPN.

Firewall e VPN sono uno dei tanti modi in cui i consumatori e gli utenti aziendali proteggono la loro privacy e la sicurezza online, quindi speriamo che Apple possa affrontare questo problema presto. Fino ad allora, però, potrebbe valere la pena trattenersi sull’aggiornamento a Big Sur se si utilizza regolarmente una VPN o un firewall.

  • Dai un’occhiata alla nostra lista completa dei migliori servizi VPN

Via TNW