Questo materiale domestico comune potrebbe rivoluzionare l’informatica e l’archiviazione dei dati

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Risparmio energetico

Attualmente, i computer archiviano i dati in un’unica posizione prima di trasferirla in un’altra posizione per l’elaborazione. Questo costante trasferimento di informazioni crea un enorme sforzo in termini di consumo energetico e potenza di elaborazione. Riducendo questa perdita di energia non necessaria, i posti vacanti di ossigeno potrebbero aprire opportunità per esplorare applicazioni più ad alta intensità energetica.

“Quello che abbiamo fatto è rendere l’elaborazione e lo stoccaggio nello stesso luogo,” ha spiegato Yiyang Li, autore principale del documento. “La novità è che siamo stati in grado di farlo in modo prevedibile e ripetibile. Se stiamo cercando di fare l’apprendimento automatico, ci vuole molta energia perché la stai spostando avanti e indietro e una delle barriere alla realizzazione dell’apprendimento automatico è il consumo di energia.”

La scoperta di questo nuovo uso per l’ossido di titanio ha potenziali applicazioni per veicoli autonomi, elaborazione delle immagini e riconoscimento vocale. Questi sono, tuttavia, i primi giorni. I ricercatori devono ancora perfezionare il processo e cercare modi per scalarlo prima che i posti vacanti di ossigeno siano impiegati nella tecnologia dei consumatori o delle imprese.

  • Ecco la nostra lista dei migliori dischi rigidi esterni là fuori

Tramite filo HPC