Google ha revisionato G Suite – ma non tutti gli utenti saranno felici

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Ad esempio, gli utenti saranno in grado di creare e collaborare ai documenti all’interno di una chat room e di visualizzare in anteprima un file inviato da un collega senza dover aprirlo per intero.

Un altro aggiornamento porta la modalità picture-in-picture di Google Meet a Documenti, Fogli e Presentazioni (oltre al supporto esistente in Gmail e Chat). Ciò significa che i lavoratori possono vedere e ascoltare i colleghi mentre lavorano collettivamente su un documento, un foglio di calcolo o un deck di presentazione.

Anche il processo di assegnazione di tag ai colleghi nei documenti è diventato più ricco di funzionalità; @mentioning qualcuno ora genererà un menu che contiene i dettagli di contatto, suggerisce azioni e fornisce ulteriore contesto.

Google Workspace è immediatamente disponibile per tutti i clienti G Suite esistenti, anche se non tutte le nuove funzionalità verranno disponibili al momento del lancio. L’azienda ha anche introdotto un nuovo livello di servizio, chiamato Business Plus, che dispone di “controlli avanzati di sicurezza e gestione”.

G Suite è morto, lunga vita a Google Workspace

La transizione verso un modello meno silos, secondo Google, è il prodotto di anni di evoluzione incrementale, ora codificata con il nuovo marchio Google Workspace.

Il cambiamento sarà anche contrassegnato con un nuovo set lucido di icone multicolori (in linea con la combinazione di colori del logo di Google), coerenti in tutta la gamma di prodotti.

“10 anni fa, quando molti dei nostri prodotti sono stati sviluppati per la prima volta, sono stati creati come singole applicazioni che hanno risolto sfide distinte. Nel corso del tempo, i nostri prodotti sono diventati più integrati, tanto che le linee tra le nostre applicazioni hanno iniziato a scomparire,” ha scritto Javier Soltero, VP e GM, Google Workspace.

“Il nostro nuovo marchio Google Workspace riflette questa esperienza più connessa, utile e flessibile, e le nostre icone rifletteranno lo stesso.”

Il cambiamento coincide anche con un cambiamento fondamentale nel modo in cui il personale collabora tra loro, catalizzato (se non causato) dalla pandemia globale.

“Questa è la fine dell’ufficio come lo conosciamo. Da qui in poi, i team devono prosperare senza incontrarsi di persona, proteggere il loro tempo per concentrarsi sul lavoro più inciso e costruire la connessione umana in modi nuovi”, ha aggiunto Soltero.

“Google Workspace offre alle persone un’esperienza utente familiare e completamente integrata che aiuta tutti ad avere successo in questa nuova realtà, che tu sia in un ufficio, che lavori da casa, in prima linea o che intercarsi con i clienti”.

  • Ecco la nostra lista dei migliori software per piccole imprese in questo momento