Google segue l’esempio di Apple con nuove regole di pagamento più severe per il Play Store

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Per gli sviluppatori che non utilizzano il sistema di fatturazione del Play Store, Google darà loro fino al 30 settembre 2021 per completare tutti gli aggiornamenti necessari alle applicazioni che potrebbero richiedere lavoro tecnico per integrarlo.

Scelta degli app store

Oltre ad aggiornare le regole di pagamento del Play Store, Google ha anche rivelato che modificherà la prossima versione del suo sistema operativo mobile per rendere ancora più facile per gli utenti utilizzare altri app store sui loro dispositivi oltre a Google Play.

A differenza di iOS di Apple che consente solo agli utenti di scaricare e acquistare applicazioni dall’App Store, Android ha sempre permesso agli utenti di ottenere applicazioni da più app store. Ogni app store è in grado di decidere il proprio modello di business e le funzionalità consumer, ma Google non consente agli app store rivali di elencare le proprie app nel Google Play Store.

Con il rilascio di Android 12 il prossimo anno, l’azienda prevede di rendere più facile per gli utenti di accedere ad altri app store sui loro dispositivi, facendo attenzione a non compromettere le misure di sicurezza Android ha in atto.

Uno dei motivi principali per cui molti utenti preferiscono Android a iOS è dovuto alla libertà che hanno sui loro dispositivi e rendendo più facile utilizzare app store rivali, Google darà effettivamente ai consumatori più scelta rispetto alle applicazioni che hanno installato sul loro smartphone e tablet.

  • Abbiamo anche evidenziato le migliori applicazioni antivirus Android