Come effettuare un audit del sito web SEO

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Se il tuo sito presenta gravi problemi di gtmetrix.com, gtmetrix.com li rileverà (Credito immagine: gtmetrix.com)

Passaggio 3: assicurati che il tuo sito web sia indicizzato correttamente

Ora, molte persone non si rendono conto che a volte devi fare un po ‘di lavoro per garantire che Google indicizzi correttamente il tuo sito web. Quando completi il tuo audit SEO, assicurati che ci sia una sola versione del tuo sito web. Ad esempio, www.mywebsite.com e mywebsite.com verranno considerati come siti separati dai motori di ricerca, il che può causare problemi di contenuto duplicati. Fondamentalmente, è necessario assicurarsi che tutte le versioni del sito reindirizzano a un URL.

Allo stesso tempo, è una buona idea passare attraverso ed eliminare le pagine inutilizzate dal tuo sito. Cose come le pagine di categoria e tag possono influire sul rango del tuo sito, quindi vale la pena rimuoverle se non portano valore al tuo pubblico.

Mentre ci sei, ti consigliamo anche di accedere a Google Search Console e di prendere in modo da prendere qualsiasi problema di indicizzazione. Correggili il prima possibile, e dovresti vedere il tuo punteggio SEO migliorare.

Google Search Console fornisce informazioni preziose sul tuo sito web (Image credit: Google)

Passaggio 4: Analizza e correggi il tuo profilo backlink

Il tuo profilo backlink gioca un ruolo importante nel determinare la classificazione dei motori di ricerca. Una delle parti più importanti del completamento di un controllo del sito web SEO è il controllo e l’ottimizzazione del profilo backlink. Ci sono numerosi strumenti gratuiti disponibili sul web, tra cui uno molto potente fornito dal guru SEO Neil Patel.

Fondamentalmente, l’idea è di avere il maggior numero possibile di backlink di alta qualità. Si dovrebbe anche prestare attenzione alla vostra autorità di dominio (punteggio di dominio), in quanto questa è una buona indicazione della qualità dei backlink.

Se l’autorità di dominio è bassa, potrebbe valere la pena analizzare il profilo di collegamento in modo più dettagliato. Identificare eventuali link di spam da siti di scarsa qualità o dannosi e rinnegarli attraverso la console di ricerca di Google.

Neil Patel ha uno strumento di controllo backlink molto potente (Image credit: neilpatel.com)

Passo 5: Analizza il tuo SEO on-page

Infine, è necessario analizzare i fattori SEO di pagina per determinare quali aree devono essere miglioramentiate. Inizia andando alla tua dashboard di Google Analytics e controllando il tuo traffico organico. Nella scheda acquisizione, annota il traffico organico e quali parole chiave lo stanno guidando.

Successivamente, assicurati di avere un elenco chiaro delle parole chiave che desideri impostare come target. Analizza i metadati e il contenuto di ogni pagina del tuo sito (o almeno, il maggior numero possibile) per assicurarti che siano ben ottimizzati. In generale, dovresti includere una parola chiave nel titolo e nelle prime 100 parole o in un modo qualsiasi, così come nella descrizione del meta e nel titolo del meta. Prova ad aggiungere il maggior numero possibile di link di alta qualità e assicurati di utilizzare parole chiave LSI pertinenti in tutto.

Come parte del tuo audit SEO, ti consigliamo anche di eseguire ricerche approfondite sulle parole chiave per assicurarti di scegliere i migliori termini di ricerca.

Google Trends è un ottimo punto di partenza per la ricerca sulle parole chiave (Image credit: Google)

Riepilogo

Anche se l’utilizzo di uno strumento di auditing SEO professionale o di un fornitore di servizi SEO è certamente più facile che eseguire un controllo manuale del sito web SEO, è comunque bene sapere cosa è coinvolto e come puoi massimizzare l’efficacia degli sforzi SEO del tuo sito.

In questa guida sono stati trattati i passaggi di base necessari per eseguire un audit SEO. Ricordati di utilizzare gli strumenti disponibili, come Google Search Console e Google Analytics, per assicurarti di ottenere il massimo dal tempo e dal denaro che spendi per SEO.

Ulteriori letture

  • I migliori strumenti SEO
  • Migliori strumenti SEO onpage
  • I migliori strumenti di ricerca per parole chiave SEO