Data di rilascio, notizie e voci di Apple HomePod 2

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Prezzo Apple HomePods 2

A marzo 2018, solo un mese dopo l’uscita dell’HomePod, c’era un rapporto di Economic Daily che Apple stava progettando di rilasciare un HomePod più conveniente ad un certo punto nel 2018.

Naturalmente, non si è mai materializzato, ma l’HomePod 2 è stato detto di essere al prezzo di circa 200 dollari (circa 145 dollari / AU 260), che è significativamente inferiore all’attuale prezzo del dispositivo di 349 dollari / 319 dollari / 499 dollari. In questo rapporto non è stato chiarito come Apple stava effettivamente progettando di abbassare il prezzo del suo altoparlante, ma un nuovo e più piccolo Apple HomePod Mini potrebbe essere un modo per farlo.

Da allora, abbiamo sentito ulteriori rapporti che supportano questo prezzo, che andrebbe in qualche modo a combattere le critiche del prezzo elevato dell’oratore.

Apple HomePod 2 notizie e voci

Non c’è esattamente un eccesso di HomePod 2 o HomePod Mini voci là fuori, ma ci sono stati un paio di rapporti vale la pena raccogliere.

Face ID e gesti 3D

Un brevetto depositato da Apple suggerisce che lo smart speaker di seconda generazione potrebbe supportare Face ID.

Secondo MacRumors, il brevetto descrive un “altoparlante da controsoffitto” che potrebbe “identificare gli utenti nelle vicinanze dell’altoparlante utilizzando il riconoscimento facciale, nonché misurare la distanza degli utenti [in relazione] all’altoparlante”.

Il brevetto ha anche spiegato che l’altoparlante del piano di lavoro sarebbe stato equipaggiato con “vari sensori e telecamere che raccolgono gesti delle mani e altri input gesto tridimensionali”.

Avere Face ID integrato nell’Apple HomePod 2 potrebbe fornire un ulteriore livello di sicurezza per gli utenti, oltre a consentire più profili utente, con ogni utente identificato tramite il riconoscimento facciale.

Tuttavia, MacRumors ha anche identificato una potenziale caratteristica piuttosto insolita dell’Apple HomePod 2 nel brevetto – un “avatar basato su emoji che si adatterebbe all’umore o alle azioni di un utente”, forse anche rispecchiando le tue emozioni.

Suono stereo

L’altoparlante intelligente HomePod 2 potrebbe suonare anche meglio dell’originale, se i nuovi brevetti concessi alla società tecnologica sono qualcosa da passare.

Il brevetto di Apple per un ‘Multi-listener stereo image array’ descrive un sistema in cui “più persone possono sperimentare un effetto audio stereo, indipendentemente da dove sono seduti”, secondo Apple Insider.

Beats branding

Una voce intorno al nuovo HomePod è venuto da una società tecnologica cinese chiamata Sina, affermando che ci potrebbe essere un HomePod a prezzo ridotto con beats branding nelle opere.

Con il recente successo del Powerbeats Pro, questa potrebbe essere un’opportunità per Apple di far rivivere il nome, riposizionando il riferito dibattere HomePod ad un pubblico nuovo di zecca (forse più giovane).

Secondo il rapporto, il nuovo HomePod costerebbe circa 199 dollari (circa 150 dollari, 260 dollari), che è in linea con le voci precedenti e andrebbe in qualche modo a combattere le critiche del prezzo elevato dell’oratore.  Si tratta di una relazione che, tuttavia, dovrebbe essere presa con un pugno di sale.

Il primo rapporto di un Mini HomePod

A marzo 2018, solo un mese dopo l’uscita dell’HomePod, c’era un rapporto di Economic Daily che Apple stava progettando di rilasciare un HomePod più conveniente ad un certo punto nel 2018.

Si vociferava che questo HomePod più economico sarebbe stato lanciato negli Stati Uniti nella seconda metà del 2018 per circa 200 dollari (circa 145 dollari, AU-260), che è significativamente inferiore all’attuale prezzo del dispositivo di 349 / 319 dollari / 499 dollari. In questo rapporto non è stato chiarito come Apple stava effettivamente progettando di abbassare il prezzo del suo altoparlante, ma un nuovo e più piccolo Apple HomePod Mini potrebbe essere un modo per farlo.

  • Cerchi altre voci su Apple? Dai un’occhiata alle nostre guide agli AirPods 3, agli AirPods Pro Lite e agli AirPods X.

Cosa vogliamo vedere dall’HomePod 2

Connettività Bluetooth

Certo, gli altoparlanti intelligenti sono tutti controlli vocali, e il fatto che sono dispositivi autonomi che non hanno bisogno di essere collegati a un’altra sorgente audio al fine di riprodurre brani e podcast. Ma, a volte, alcune opzioni aggiuntive sono semplicemente convenienti – soprattutto se stai cercando di riprodurre una traccia che, per qualsiasi motivo, non può essere trovata sul servizio di streaming dello smart speaker preferito.

Potrebbe non essere all’avanguardia nel mondo degli altoparlanti intelligenti, ma c’è ancora la strana occasione in cui un altoparlante Bluetooth sarebbe utile – e nel caso di un HomePod 2 o HomePod Mini legato a Apple Music, sarebbe particolarmente utile per chiunque voglia accedere, ad esempio, allo streaming Spotify. Il che ci porta al nostro prossimo punto…

Accesso aperto ad altri servizi musicali

Se acquisti uno degli attuali altoparlanti Apple HomePod, ti stai essenzialmente bloccando nell’ecosistema audio di Apple. Quindi, gli acquisti di iTunes a parte, che è di 9,99 dollari / 9,99 dollari / AU 11,99 dollari al mese per un singolo account di streaming di Apple Music, o 14,99 dollari / 14,99 dollari / AU 17,99 per un account di famiglia.

Va bene se sei un discepolo di Cupertino proprietario di iPhone, e Apple Music è un ottimo servizio in cui vale sicuramente la pena investire. Ma, se ti sei già impegnato a Spotify o Google Play Musica o una qualsiasi delle altre miriadi di opzioni di streaming più piccole, che potrebbe essere una restrizione frustrante.

Buttando un paio di mattoni dal suo giardino murato e lasciando che altri servizi dare un’occhiata potrebbe dare un nuovo Apple HomePod una spinta di base di utenti – e potrebbe essere accoppiato con incentivi per saltare a Apple Music, se Apple ha giocato un esperto long-game.

Altre opzioni di colore

L’Apple HomePod è certamente un altoparlante attraente, con il suo rivestimento in rete in tessuto e le dimensioni cilindriche abbastanza sottili da adattarsi a molti decori. Ma non è sempre quello che stai cercando – a volte vuoi un gadget che ti separi dal pacchetto, come dimostrano le cuffie Beats di Apple.

Quel marchio è stato costruito intorno a audaci disegni colorati, e se le voci che l’HomePod 2 o HomePod Mini è quello di caratterizzare Beats branding dimostrano di essere vero, ci piacerebbe vedere l’altoparlante abbracciare l’estetica colorata di Beats pure.

Migliori prestazioni di Siri

HomePod di Apple fa bene sul suono, ma quando si tratta di intelligenza è un po ‘mancante. Rispetto a Google Assistant e Alexa di Amazon, Siri è piuttosto limitato in quello che può fare per te come hub di casa intelligente. Questo non è grande considerando che è uno degli altoparlanti intelligenti più costosi sul mercato, e Siri è il vostro mezzo principale per controllarlo.

Con questo in mente, ci piacerebbe vedere migliori prestazioni di Siri in una nuova iterazione HomePod quando si tratta di eseguire i comandi in modo rapido e preciso. Ci sono voci che Siri sarà tagliato dal dispositivo interamente per risparmiare sui costi, ma preferiremmo vedere alcuni miglioramenti.

  • Amazon Echo vs Apple HomePod vs Google Home: la battaglia degli altoparlanti intelligenti