Apple potrebbe preparare la propria VPN o motore di ricerca

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Per l’ultimo anno fiscale, CAPEX è stato il più basso dal 2014. I numeri dovrebbero essere annunciati entro la fine del mese per l’intero anno fiscale 2020.

Supponendo che Apple spenda di più per i componenti server, la ragione ovvia per la spesa sarebbe servizi che è una componente crescente del flusso di entrate complessivo della società. Man mano che sempre più persone utilizzano i propri servizi, ha bisogno di più server e data center. Ma potrebbe esserci qualcos’altro in cantiere.

VPN o ricerca o entrambi?

Apple è cresciuta lentamente fino a diventare un campione della privacy con la sua ultima mossa su iOS 14 e iPadOS 14 dovrebbe rendere gli inserzionisti a disagio a causa di regole sulla privacy più severe(che è stato rinviato per ora, ma è una questione di quando, non se).

Una Apple incentrata sulla privacy può debuttare un motore di ricerca a la DuckDuckGo, uno che mette l’utente piuttosto che gli inserzionisti, al primo posto. Sappiamo che Apple ha scatenato il proprio ragno di ricerca chiamato Applebot dal 2015.

L’antitesi di ricerca di Google potrebbe finire per costare ad Apple miliardi di dollari a breve termine – Google paga un sacco di soldi per essere il motore di ricerca predefinito – ma così facendo permetterà ad Apple di sbarazzarsi del suo più grande concorrente e raccogliere ancora più dati sui propri utenti.

Ma c’è di più. Molti fan di Apple hanno chiesto alla società di lanciare il proprio servizio VPN come parte del suo impegno a diventare un campione della privacy, un significativo differenziatore dal suo principale rivale, Google. Una VPN Apple o VPN iCloud fornirebbe agli utenti iPhone e Mac a pagamento un servizio che garantirà il loro anonimato e la loro privacy.

Ceo di Apple ha dopo tutto dichiarato che la privacy è un diritto umano fondamentale e nel prodotto Homekit Secure Video e iCloud ha già il seme che potrebbe potenzialmente dare origine a un nuovo modello di business redditizio per Apple: privacy-as-a-service.

Naturalmente, non aspettarti che sia una VPN completa, ma è probabile che sia abbastanza buono per gli utenti Apple per spuntare la casella “privacy” – senza necessariamente offrire l’intero set di funzionalità che una VPN superiore come ExpressVPN offrirebbe.

  • Dai un’occhiata alla nostra lista completa dei migliori servizi VPN